Conosciamo il colon

Il colon, come tutto l’intestino, lavora generalmente in modo autonomo: si muove, produce o assorbe sostanze a secondo di ciò che contiene. Comunque ha una dipendenza dai segnali nervosi, e questo può fare la differenza tra un intestino sano e uno inquieto o malato, sul quale si riversano stress e tensioni nervose. I due sistemi di controllo locali dipendono dal SIMPATICO e dal PARASIMPATICO, le due divisioni del cosiddetto SISTEMA NERVOSO AUTONOMO: ne risulta una sorta di controllo a filiera, in cui ogni livello ha un limite d’autonomia, ma non vive solo di vita propria. Il controllo non funziona allo stesso modo in tutte le persone, Esiste l’ipotesi che le modalità di risposta siano ereditate. L’esercizio fisico e l’alimentazione possono essere alla base di disturbi. Il pavimento mucoso del colon ha una grossissima capacità di assorbimento. Se in 24 ore arriva mediamente al colon un litro d’acqua, l’85% è riassorbito e rimane in circolo, e questo accade perché le cellule trasportano attivamente il SODIO (il sale da cucina è, per esempio, cloruro di sodio) dal lume, cioè dall’interno di questo tubo che è il colon, nella parete, così da generare una gradiante osmotica, cioè una condizione che aspira l’acqua; all’opposto POTASSIO e BICARBONATO sono versati nel lume. Gli ACIDI BILIARI promuovono il trasporto d’acqua e d’elettroliti attraverso la parete del colon. L’intestino assorbe i pochi microgrammi di VITAMINE e PROTEINE necessari giornalmente all’organismo. Il colon si divide in diverse porzioni: l’intestino CIECO, lungo 6 cm., il COLON ASCEDNDENTE, 12-15 cm., il TRASVERSO, 40-80cm., il DISCENDENTE, 14 cm., il SIGMA, 35-45 cm., per cui ha una lunghezza media di 110 cm. la superficie intestinale interna totale è di circa 300 metri quadrati, e il volume di liquido che transita ogni giorno è di 1000-2000 ml. La quantità di liquido eliminata con le feci è di 150 ml. e la quantità di liquido assorbita ogni giorno è di 350-550 ml. Al colon è attribuito anche il compito di assorbire SODIO, CLORO, VITAMINE (K, ACIDO FOLICO) e FARMACI. Per il 70% il materiale ha una durata media di transito di 72 ore, ma alcuni materiali o residui possono restare anche settimane o mesi; ogni cinque giorni è ricambiato il pavimento cellulare. La densità di CELLULE DIFENSIVE è di 100 miliardi per metro quadrato, e il CONTENUTO DI MICROBI è di più di 1000 per mm. cubo. Il colon contiene feci e sostanze diverse, come per esempio semi di frutta e verdura. Questo organo è un contenitore temporaneo, rimescola ed espelle i residui, assorbe le sostanze utili, produce vitamine e ha una funzione immunitaria difensiva. Si contrae in maniera segmentarla per impastare e assorbire l’acqua, ha contrazioni propulsive che fanno progredire il contenuto, ha contrazioni di massa, che portano allo svuotamento del colon e all’evacuazione. Il colon è dotato di CELLULE ENDOCRINE che producono (ma questo può interessare solo gli “addetti ai lavori”) SEROTONINA+PEPTIDE, ENTEROGLUCAGONE, VIP e sostanze simili, POLIPEPTIDE PANCREATICO. L’intestino ha FUNZIONI IMMUNITARIE, produce LINFOCITI, MASTOCITI ed EOSINOFILI, importanti nella difesa contro le malattie e nelle reazioni allergiche.