la provincia.jpg (3134 byte)

  Il chinotto

Il chinotto viene spesso chiamato anche arancio amaro. Si tratta di una pianta che ha lunghe foglie verde chiaro. Le foglie, i fiori e la scorza vengono usati con un buon successo nella fitoterapia. Con il chinotto si puņ preparare un decotto che migliora l'addormentamento, e che si ottiene facendo bollire per 10 minuti 2 grammi di fiori secchi in 100 grammi di acqua, lasciato intiepidire il tutto, una cita filtrato il preparato, si beve prima di dormire, con l'aggiunta di miele.

Un infuso che stimola la digestione si prepara versando 100 grammi di acqua calda su 2 grammi di foglie secche poste in una tazza: messo a riposare l'infuso per alcuni minuti, lo si beve dopo i pasti, con una piccola aggiunta di zucchero. Il chinotto, poi, stimola l'appetito se utilizzato in questo modo: si lasciano macerare per 10 giorni, in 100 grammi di vino bianco, 3 grammi di scorza essiccata dei frutti, e poi si beve, come aperitivo, il prodotto, alla dose di un bicchiere piccolo prima dei pasti.