La mela

Benché sia ricca di zuccheri la mela come la patata è un alimento permesso e consigliato a molti diabetici, in virtù della sua composizione. Può essere utilizzata da un punto di vista curativo in almeno due modi molto semplici: nel caso di insonnia si può preparare un decotto di mela facendo bollire una mela intera con semi e buccia in un litro d'acqua almeno per 45 minuti. Si beve una tazza di liquido prima di andare a dormir per alcune sere di seguito. 

Un altro modo valido per usare al meglio questo frutto è il seguente: i caso di stitichezza si fa bollire una mela per 15 minuti in poca acqua, la si mangia tiepida con il suo liquido al mattino a digiuno. La frutta e la verdura sono considerate buone apportatrici di fibre vegetali, ma è giusto dire che i tipi di fibra esistenti sono due: La crusca vera  propria che è formata da fibre non solubili in acqua (e carciofi, finocchi, frumento integrale contengono una buona quantità di questo tipo di fibra) e una fibra solubile in acqua , che è contenuta nella mela e nell'uva, per esempio.

Questi due tipi di fibre vanno utilizzati in modo armonico, Poiché la prima provoca un richiamo di acqua e aumenta i volume delle feci, mentre la seconda opera un richiamo al proprio interno del colesterolo dannoso di alcuni zuccheri, permettendo di assorbirli meno. L'equilibrio nell'assumere sia la frutta che la verdura va sempre mantenuto perché l'una e l'altra forniscono appunto , tipi di fibra diversi, che se integrati ed uniti, sono utilissimi.