Una cura naturale per la colite

L' American Journal of Gastroenterology segnala la validità di un preparato, che viene dal campo di studio e interesse della fitoterapia, per la cura della COLITE ULCEROSA. La PLANTAGO OVATA è una pianta molto conosciuta in India, si può chiamare anche BAZEREQUATUNA o ISPAGHUL, e i suoi semi possono avere un'efficacia , in termini di effetto antinfiammatorio e disinfettante , simile a quella della MESALAZINA, medicinale usato normalmente dalla Medicina ufficiale allopatica nella cura della colite ulcerosa.

I semi devono le loro proprietà curative al fatto di contenere molte sostanze , tra cui  proteine, mucillagini, zuccheri, e un glucoside, che è effettivamente valido in virtù della propria azione antinfiammatoria e disinfettante. La Plantago Ovata forma un gel all'interno dell'apparato digerente, e questo gel tutela le pareti intestinali formando un sottile strato protettivo, e permettendo alla flora intestinale di svilupparsi e ricostruirsi.  Il cibo stesso viene avvolto da questa sostanza gelatinosa, e, se ha un eventuale potere irritante, esso viene ridotto e annullato. La funzione intestinale viene regolarizzata. I semi si consumano sotto forma di capsule o di polvere, ma, in ogni caso, è indispensabile il parere del medico, prima di intraprendere una cura basata su questi prodotti. I semi vanno ingeriti possibilmente senza l'aggiunta di acqua, e non va dimenticato il fatto che la Plantago Ovata rallenta l'assorbimento dei farmaci. Là dove vi sia una patologia dolorosa dell'addome, che può essere il segnale di stati patologici diversi, rispetto alla colite ulcerosa, la pianta di cui sto trattando non va utilizzata. Richiede , in ogni caso, 4-6 giorni ,prima di determinare un miglioramento.

Siccome le mucillagini contenute nell'Ispaghul, quando si uniscono all'acqua, aumentano di volume, e, a maggior ragione si gonfiano se entrano in contatto con le secrezioni dell'apparato digerente, il gel che si forma determina un volume , riempie, riduce la fame, e così questa pianta è consigliata anche per curare l'obesità , e comunque per dimagrire. Inoltre, il gel avvolge il cibo, ne riduce l'assorbimento, per cui la quantità di calorie si abbassa. L'Ispaghul va assunto alla dose di 4 capsule o di 1 bustina mezz'ora prima dei pasti . Non può essere utilizzato da parte di chi soffra per un diabete insulino-dipendente, in quanto l'effetto dell'insulina viene diminuito, così come è contrastato l'assorbimento di vitamina B-12, calcio, zinco, ferro, litio.