la_provincia.jpg (2536 byte) Le mestruazioni

Le mestruazioni rappresentano la fase finale di una serie di interazioni ormonali che hanno luogo mensilmente nel corpo della una donna. Alla fine del ciclo mestruale le concentrazioni degli ESTROGENI circolanti è bassa e ciò a causa della secrezione da parte dell’ipofisi di un ormone chiamato FSH, che, nelle ovaie, porta alla crescita di 10-20 FOLLICOLI OVARICI.

Essi aumentano in seguito il loro volume, uno ha uno sviluppo superiore rispetto agli altri, e secernano a loro volta estrogeni nel sangue durante la  crescita, il che provoca una reazione da parte dell’ipotalamo, che ha sede nel cervello. L’ipotalamo manda un messaggio all’ipofisi, in virtù del quale la quantità di FSH si riduce. La concentrazione, nel circolo sanguineo di estrogeni aumenta continuamente sino a raggiungere un picco, il che è causa della produzione, da parte dell’ipotalamo, di un ormone, trasportato dai vasi sanguigni all’ipofisi: tale processo funge da stimolo nei confronti della secrezione di FSH e della produzione di LH, o ormone luteinizzante. Quest’ultimo è portato dal sangue alle ovaie, dove è captato dal follicolo di maggiori dimensioni, che in questa fase ha raggiunto la superficie dell’ovaio. L’LH fa rompere il follicolo e fa uscire un OVOCITA, che raggiunge le tube di Falloppio.

Questa è l’OVULAZIONE. Là dove l’ovocita venga espulso, ha inizio la formazione del CORPO LUTUO, in virtù della quale le cellule del follicolo diventano gialle e danno inizio alla secrezione non solo di estrogeni ma anche di un altro ormone, che è il PROGESTERONE, che è un ormone ovarico. A causa dell’aumento della concentrazione nel sangue di estrogeni l’ENDOMETRIO, che è il rivestimento interno della cavità uterina, si ispessisce. Il progesterone determina la produzione di muco. Là dove l’ovocita venga fecondato inizia a dividersi, e cinque giorni dopo l’ovulazione arriva alla cavità uterina e lì si annida nell’endometrio, mentre se non è fecondato il corpo luteo va incontro ad invecchiamento e muore, due settimane circa dopo l’ovulazione: gli estrogeni e il progesterone si abbassano, i vasi sanguigni apportano all’endometrio una minore quantità di sangue, cosicché gli strati più superficiali dell’endometrio stesso vanno incontro ad uno sfaldamento e il sangue esce dai vasi. Strati superficiali dell’endometrio e sangue trovano un luogo di raccolta nell’utero, ed escono attraverso la vagina: così hanno inizio le mestruazioni, la concentrazione di FSH sale progressivamente e ciò funge da stimolo nei confronti di un nuovo gruppo di follicoli, per dare il via ad un nuovo processo che innescherà un nuovo ciclo mestruale. Le mestruazioni durano generalmente 3-7/8 giorni, e portano alla perdita media di 35 millilitri di sangue.