La nostra provincia è una terra ricca di acqua.

Abbiamo due magnifici centri termali, a Masino e a Bormio, che potrebbero essere promossi molto bene acquisendo un'importanza e una clientela indubbiamente maggiori perché in termini di qualità delle acque e di ambiente naturale in cui sotto inseriti godono di una potenzialità straordinaria.

Oggi si assiste ad una grande espansione del termalismo, e dal nord al sud (l'ho visto personalmente) attorno ad una piccola sorgente nasce un centro di cura, un'area di benessere, in un autentico rinascimento della medicina termale Le acque italiane sono buone, apprezzate, molteplici

L'IMBOTTIGLIAMENTO DELLE ACQUE MINERALI

Abbiamo tanta buona acqua e due magnifici centri termali

Abbiamo acque: salse, sulfuree arsenicali, ferruginose bi­carbonate, solfate, carboniche, radioattive, e poi ancora classificabili come,fredde (sotto i 20 gradi), ipotermali (tra i 20 e i 30 ,radi), termali (tra i 30 e i 40 `,radi), iperterntali (sopra i 4() gradi e ancora: oligominerali mediominerali minerali.

Se si vuole imbottigliare un'acqua evi­tando il pericoloso fenomeno dell'in­vecchiamento cosa si deve fare  intanto devo precisare che. quando parlo di invecchiamento di un'acqua mi rife­risco alla perdita della sua efficacia cu­rativa e biologica

L'invecchiamento è provocato da due fattori: la cessione da parte dell'acqua di anidride carbonica e l'ossidazione. Se poi un'acqua è radioattiva, perde nel tempo la radioattività, che in quattro giorni si dimezza ed in venti giorni scompare.

Lo tenga presente chi porta a casa l'ac­qua termale radioattiva di Bormio Vo­glio precisare che un'acqua radioattiva è benefica nei confronti della gotta è, analgesica e sedativa, ha un'azione antiallergica sull'apparato respiratorio e sulla cute, stimola il sistema delle ghiandole endocrine, per cui le si attribuisce un'azione ringiovanente migliora l'ossificazione dopo una frattura

giova a chi soffre di artrosi: mantiene l'automatismo cardiaco e ha attività diuretica)

Per imbottigliare un'acqua vanno sempre usati contenitori sterili, evitando il, contatto cori l'aria

Si aggiunge anidride carbonica che contrasta l'ossidazione e mantiene ste­rile I'acqua. perché fa sì che i batteri eventualmente presenti vadano incontro a morte.

Tutto ciò ha un inconveniente: fa acidificare l'acqua ma il problema si può risolvere aggiungendo bicarbonato. Quindi: aggiunta di anidride carbonica e di bicarbonato sono interventi importanti nell'ímbottigliare

Poi naturalmente un'acqua deve essere potabile. Cioè pura e dotata di innocuità microbiologica Questo significa elle deve esistere un controllo della sorgente ma anche delle tubature e delle fasi di imbottigliamento.

non voglio tediare il lettore con altri dati tecnici.

Concludo affermando che noi valtellinesi dobbiamo senz'altro essere consa­pevoli dell'importanza del nostro patri­monio idrico.

Cerchiamo di trarne beneficio.

Un aiuto alla nostra salute può essere a portata di mano. •