Mestruazioni e medicina naturale

Molte donne soffrono periodica-mente a causa della dismenorrea, che è la condizione tale per cui le mestruazioni procurano dolori. Questa è una condizione che non va sottovalutata: è invalidante, spesso obbliga ad assentarsi dal lavoro, non è raro che accompagni la donna lungo tutto l'arco del suo periodo fertile, è accompagnata da cefalea, a volte, o da nausea, vomito, nervosismo, stati depressivi.

La medicina psicosomatica si è occupata molto dell'argomento, proponendo interpretazioni e interventi curativi non di rado fondati, ma la mia intenzione, oggi, è quella di parlare di un approccio naturale al problema diverso sia da quello della medicina ufficiale allopatica, sia da quello della medicina psicosomatica, intesa in senso stretto, anche se credo fermamente nel valore dell'approccio olistico ad ogni malattia o disturbo, quindi credo nell'affrontare ogni caso, ogni disturbo, studiandone i risvolti che ne caratterizzano ciò che è fisico e ciò che è psichico. Nei confronti della dismenorrea l'agopuntura è efficace, e offre la possibilità di risolvere spesso non solo problemi di dolore, ma anche di irregolarità mestruali. La medicina cinese, almeno per quanto concerne una sua vasta frangia e forma di pensiero, insegna che i tipi di dismenorrea sono due, e cioè quella in cui c'è un trattenersi, un ristagnare di sangue o di forza fisica, e quella caratterizzata da un vuoto di sangue. Nella prima forma il dolore fa la sua comparsa nel periodo che precede le mestruazioni, mentre il secondo tipo porta ad un dolore che ferisce la donna nell'ultima porzione del ciclo.

Si può intervenire attraverso l'agopuntura, e i cicli di cura prevedono che si frequenti l'agopuntore mediamente 2 volte alla settimana, per un totale di 4-6 settimane. Il pube, il polpaccio, l'ombelico e l'addome sono le sedi a livello delle quali vengono reperiti i punti dove sono posti gli aghi (oggi si tende a parlare di aghi monouso, ad utilizzare aghi monouso). Si legge che l'associazione dell'agopuntura con piante come lo Xiao Yao San o il Si Wu Tang porti ad ottenere risultati positivi : il primo prodotto ha effetti benefici sul fegato e agisce contro l'affaticamento fisico e mentale, il secondo è un analgesico. La dose consigliata è di 3 compresse al giorno, comunque deve sempre esserci il controllo del medico.

L'omeopatia utilizza, nell'affrontare le crisi, 3 granuli ogni 3 ore di Colocynthis 5 CH o Magnesia Pho-sphorica 9 CH. Dopo avere raccontato brevemente come intervengono gli agopuntori, o quali sono i rimedi proposti dalla millenaria medicina cinese, o dall'omeopatia, ecco cosa dice la nonna: là dove ci sia un dolore mestruale, un aiuto può venire da 4 pugni di sale grosso scaldati, avvolti in una pezza di buon spessore, e tenuti sulla zona interessata.