la_provincia.jpg (2536 byte) La cura dei denti e la medicina naturale

L’eruzione dei denti nel bambino  e nel lattante è spesso associata a disturbi locali come faringite , pericoronite , gengivite, e generali, come diarrea, febbre bronchite, insonnia e agitazione. Nel corso della seconda dentizione , cioè tra i sei e i dodici anni, compaiono, non di rado , febbriciattola , sinusite e mancanza di appetito. Come ricorda Bruno Brigo nel suo libro NATURA MEDICATRIX ( ed. TECNICHE NUOVE) il dolore dentario può essere causato da freddo intenso, estrazione dei denti, pulpite, ascesso, trauma. La carie è una malattia causata da molti fattori, conseguente alla solubilizzazione della sostanza inorganica  dello smalto  da parte di acidi prodotti dal metabolismo  dei batteri  degli zuccheri. La carie evolve quando prevalgono gli attacchi demineralizzanti  sulle fasi fisiologiche della rimineralizzazione.  La piorrea è l’infiammazione dei tessuti che sostengono e stabilizzano i denti. Può manifestarsi anche attraverso l’emissione di pus. Ecco alcuni rimedi naturali , consigliati appunto da Bruno Brigo  nel suo libro. Quando ci sono disturbi causati  da eruzione dentaria si possono utilizzare 3 granuli di Belladonna  15CH, durante le crisi dolorose, o 3 granuli di Belladonna 9CH ogni due ore là dove ci siano gengive tumefatte e arrossate e febbre alta, o Podophyllum  15CH  nella  misura di 3 granuli al ritmo delle  scariche  diarroiche , se, appunto è presente diarrea. La piorrea può essere curata con 50 gocce al mattino di Abies pectinata M.G.IDH, con Mercurius solubilis  9CH ( tre granuli due volte al giorno), con Gun powder 3DH( triturazione due minuti due volte al giorno) o con applicazioni locali di 50 gocce in mezzo bicchiere di acqua tiepida di Calendula T.M. I cicli di trattamento sono di 20 giorni al mese , per alcuni mesi di seguito. Il dolore dentale può essere combattuto con Plantago T.M (alcune gocce sul dente dolente), con Aconitum 15 CH  (tre granuli  ogni due ore), con  Belladonna 9CH ( tre granuli  nella crisi dolorosa), con Mercurius solubilis ( 5CH, tre granuli tre volte al giorno per favorire la formazione dell’ascesso; 30CH per frenare la formazione dell’ascesso), con Pyrogenium 7CH ( tre granuli tre volte al giorno per inibire la suppurazione) . I disturbi  provocati dalla carie ( solo in attesa della visita odontoiatrica) possono essere affrontati con Abies pectinata M.G.IDH ( 50 gocce al mattino), o con Silicea 30CH (tre granuli una volta alla settimana), o con Calcarea fluorica ( tre granuli una volta alla settimana).