Il sonno

Il sonno è un processo biologico non passivo ma attivo nel corso del quale il corpo attiva una serie di funzioni di rigenerazione. Durante il sonno aumenta infatti la produzione dell'ormone della crescita GH che ha la funzione riparativa nei confronti della cellule, è in grado di promuovere la sintesi delle proteine e può formare cellule nuove.

E' importante non cambiare il ritmo sonno veglia, perché il dormire è una medicina.Nel sonno ci sono cicli di 90 minuti ed ogni ciclo è diviso in 5 stadi: l'ultimo di essi è chiamato rmo o rem(rapidi movimenti degli occhi) ed è nel corso di questa fase che si sogna.  Le ore d sonno diminuiscono con il trascorrere degli anni: se un anziani dorme 5-6 ore un lattante dorme 18-20 ore al giorno. Il sonno risente del rumore, della temperature, dell'umidità, dell'ansia, della noia, dell'alimentazione, dell'età, della temperatura del corpo,dell'esercizio fisico, che non dovrebbe proprio esser intenso prima di dormire. 

Nella maggior parte dei casi si affronta l'insonnia con i farmaci ma è importante ricordare che un'igiene del sonno basato sul fare passeggiate rilassanti dopo una cena, fare un bagno caldo, non mangiare cibi pesanti, ridurre i fumo, assumere tisane, diminuire i disturbi causati dall'ambiente, può portare a grossi risultati non immediati ma sicuri. Una persona anziana che dorme poco deve ricordarsi che il bisogno di ore di sonno diminuisce con l'età e che un modesto esercizio corporeo è ammissibile e utile per contrastare l'insonnia.