la_provincia.jpg (2536 byte) Pelle ed esposizione solare

La pelle è un organo molto importante, e come tale deve essere difeso e curato. L'esposizione al sole deve avvenire in modo graduale e, soprattutto all'inizio, con l'uso di creme a protezione solare. E' indispensabile sapere che un'eccessiva esposizione può provocare scottature di 1° e 2° grado e danni alla pelle (disidratazione, formazione di macchie pigmentarie, rughe) e tumori cutanei specialmente al volto e al dorso delle mani.

 E' necessario sapere che nelle ore più calde è bene ripararsi dal sole preferendo quindi fasce orarie del primo mattino o tardo pomeriggio, soprattutto per i bambini. Durante la stagione calda è bene seguire una dieta ricca di liquidi (preferendo l'acqua naturale), frutta, verdura e pesce. La lattuga è ricca di carotene, vitamine C ed E utili alla pelle. Le carote sono ricche di vitamina A e carotene.

Il pesce grasso come sardine, salmone fresco e sgombro contengono sostanze che aiutano a proteggere dai tumori. Non dimentichiamo che la pelle è un organo con una sua memoria e danni provocati da una lunga esposizione al sole possono dare esito a malattie degenerative anche dopo parecchio tempo. Appena la pelle diventa rossa è preferibile togliersi dal sole, meglio ancora dalla spiaggia perché i raggi rimbalzano riflessi dalla sabbia.